Avvisi e bandi

Bando per la concessione di contributi per progetti culturali e/o turistici - Anno 2019

Bando per la concessione di contributi per progetti culturali e/o turistici - Anno 2019

Data di Pubblicazione: 27-12-2018
Data di Scadenza: 15-02-2019
Ufficio Responsabile: Area Servizi al cittadino


FINALITÀ
Il Comune di Jesi, ai sensi  del Regolamento comunale per la concessione di finanziamenti e benefici economici a enti pubblici, associazioni ed altri organismi anche di natura privata approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 66 del 21/03/2002, interviene  a sostegno delle attività culturali e turistiche attraverso la concessione di aiuti economici a parziale copertura dei costi per la realizzazione di progetti, iniziative e manifestazioni intese a favorire la promozione e lo sviluppo della cultura e del turismo.
Con deliberazione di Giunta Comunale n. 390 del 19/12/2018 sono stati approvati i criteri di assegnazione valevoli per l’anno 2019.

SOGGETTI AMMESSI 
Enti pubblici, cooperative, associazioni, fondazioni, istituzioni e soggetti anche di carattere privato che svolgano attività nel territorio comunale.

INTERVENTI PREVISTI
Sovvenzioni e contributi per progetti articolati o singole iniziative nel campo della cultura, della valorizzazione del patrimonio storico e artistico, dello spettacolo,  nel campo del turismo e delle attività ricreative da svolgersi nel corso dell'anno 2019 nel territorio del Comune di Jesi.
Verranno prese in considerazione anche iniziative che si svolgeranno a cavallo tra il 2019 e il 2020 purché si concludano tassativamente entro il primo trimestre del 2020.

TERMINI E MODALITÀ' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA   
Le richieste  di  contributo dovranno pervenire all'Ufficio protocollo del  Comune di Jesi entro e non oltre il 15/02/2019 nei seguenti modi:
- Spedizione postale (semplice o raccomandata) al seguente indirizzo: Comune di Jesi – Servizio Sport e Associazionismo – Piazza Indipendenza  1 - 60035 Jesi (AN)
- Consegna a mano presso l'ufficio protocollo del Comune di Jesi;
- Invio all'indirizzo di posta certificata: protocollo.comune.jesi@legalmail.it

Alla domanda vanno allegati:
1) relazione illustrativa dell’iniziativa per la quale si richiede l'attivazione del sostegno finanziario;
2) copia dell'atto costitutivo e/o dello statuto dell'organismo richiedente;
3) piano finanziario con l'indicazione delle voci di entrata e di spesa;
4) copia del codice fiscale o partita IVA dell'ente richiedente;
5) fotocopia non autenticata del documento di identità del legale rappresentante dell'ente richiedente.

Importante: nell'oggetto va chiaramente specificato che si tratta di una domanda per il bando contributi a progetti culturali e/o turistici anno 2019

CRITERI DI AMMISSIONE 
Per l’attribuzione del contributo si terrà conto, in fase di valutazione, delle seguenti caratteristiche progettuali:
-inserimento in rassegne e manifestazioni organizzate e promosse o solo coordinate dal Comune di Jesi;
-iniziative di valorizzazione del patrimonio storico e artistico e degli istituti culturali della città;
-iniziative di promozione turistica della città e del territorio;
-iniziative di promozione e valorizzazione della lettura, della musica, delle attività teatrali e delle arti visive;
-eventi celebrativi connessi ad anniversari di particolare rilevanza storico - culturale e di ricaduta pubblica;
-iniziative che perseguano i valori della solidarietà e dell’integrazione.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Fermi restando i criteri di cui al punto precedente, saranno valutati con particolare interesse i progetti che dimostrino:
1) chiarezza espositiva e cura lessicale nella redazione dei progetti che saranno recepiti solo in forma dattiloscritta;
2) la qualità del progetto ovvero la sua descrizione, il crono programma delle azioni con l’indicazione dell’inizio e della fine delle attività per i progetti più articolati nonché l’indicazione precisa dei responsabili;
3) la fattibilità e sostenibilità economica nonché la capacità di reperire risorse supplementari esplicitate attraverso un piano dei costi o bilancio di previsione chiaro e particolareggiato sia per le uscite che per le entrate (se previste), compresa la menzione di contributi e finanziamenti da parte di altri enti pubblici;
4) la capacità di fare rete attraverso il coinvolgimento sia sul piano progettuale che sul piano operativo di partner pubblici e privati espressione del territorio.

ISTRUTTORIA
Le domande presentate entro il termine stabilito saranno sottoposte ad un’istruttoria preliminare in relazione alla loro regolarità tecnico-formale cioè alla loro correttezza, ammissibilità e sostenibilità economica nonché alla loro rispondenza ai criteri di ammissione e valutazione. Successivamente, saranno trasmesse alla Giunta Comunale che deciderà in ordine all’assegnazione dei contributi economici. L’amministrazione si riserva di richiedere chiarimenti e integrazioni in merito alla documentazione prodotta per l’accesso ai benefici. Il personale della competente Area Servizi al Cittadino – Ufficio Musei Cultura Turismo potrà, anche nel corso della fase di istruttoria delle domande, richiedere chiarimenti e segnalare eventuali inesattezze e discrepanze ai soggetti proponenti. L’Area Servizi al Cittadino – Servizio Attività Culturali provvederà all’istruttoria delle domande entro il termine di 60 giorni dalla scadenza del bando.
L’importo messo a bando sarà di misura non inferiore a € 30.000,00.
La sovvenzione o il contributo e pertanto l’entità massima non potrà superare il 50% della somma delle spese preventivate per la realizzazione dell’iniziativa e dovrà comunque essere inferiore al presunto disavanzo per il quale si è richiesto l'intervento finanziario del Comune. La quota di finanziamento potrà essere elevata al 70% della somma delle spese preventivate in presenza di proposte progettuali giudicate di particolare interesse e comunque congrue con le linee programmatiche dell’amministrazione comunale esplicitate nel programma di mandato approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 139 del 23/11/2017.
Entro 30 giorni dall’esecutività del provvedimento di concessione, lo stesso viene comunicato agli interessati dal responsabile del procedimento. In caso di non accoglimento, la comunicazione riporterà sinteticamente le motivazioni che lo hanno determinato.

RENDICONTAZIONE E AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE
La liquidazione  sarà disposta entro 60 giorni dalla presentazione della documentazione indicata al comma 3 dell'art.14 del regolamento vigente. Il contributo sarà erogato a seguito dell’acquisizione della documentazione consuntiva finale che dovrà comprendere:
1) relazione finale dettagliata dell’attività svolta;
2) bilancio consuntivo delle spese sostenute e delle entrate (se realizzate) raffrontate alle spese e alle entrate (se previste) stimate in fase di piano finanziario o bilancio di previsione;
3) copia delle fatture e/o delle ricevute a copertura delle spese dichiarate nel consuntivo oppure bilancio consuntivo di cui sopra auto certificato dal legale rappresentante con l’attestazione che la documentazione contabile è conservata presso la sede dell’ente.
4) indicazione dell’ammontare delle eventuali erogazioni e/o sponsorizzazione di enti pubblici o soggetti privati;
5) copia del materiale promozionale prodotto.

La lacunosità della documentazione consuntiva, la sua errata o disordinata redazione comporterà la sospensione della procedura di liquidazione fino all’acquisizione della documentazione corretta.

Circa l’ammissibilità delle spese, sono considerate tali le spese dirette che possono essere definite come costi specifici direttamente collegati all’esecuzione del progetto o della proposta. Inoltre, sono considerati come ammissibili i seguenti costi:
-costi di personale in relazione all’attività dedicata esclusivamente alle azioni tese alla realizzazione del progetto al lordo delle imposte e dei contributi di legge;
-spese di viaggio e di soggiorno direttamente riconducibili al progetto e documentate;
-i costi per materiale promozionale e di comunicazione, sia cartaceo che multimediale, nonché per pubblicazioni che non abbiano finalità commerciale e siano distribuite gratuitamente;
-i costi per i diritti SIAE;
-i rimborsi spese documentati;
I costi ammissibili devono essere necessari all’attuazione del progetto e inclusi nel bilancio di previsione allegato alla domanda di finanziamento.

Non sono considerati costi ammissibili:
-spese per acquisto di materiale di cancelleria e per le utenze;
-costi di manutenzione di beni immobili;
-costi imputabili alla gestione corrente delle organizzazioni non direttamente imputabili all’esecuzione del progetto;
-spese intestate a soggetti diversi dal proponente o dal capofila, in caso di raggruppamento o dai suoi partner;
-costi per pubblicazioni cartacee, multimediali, gadget e materiale promozionale realizzati a scopo commerciale.

RIDUZIONE E REVOCA DEL CONTRIBUTO
Qualora, in fase di rendicontazione, sia accertata una riduzione della spesa rispetto a quella prevista nel piano finanziario del progetto ammesso a contributo, il finanziamento concesso potrà essere ridotto a discrezione dell’amministrazione in maniera proporzionale. Il contributo concesso sarà soggetto a revoca nel caso in cui dalle verifiche effettuate sulle dichiarazioni presentate risulti la mendacità delle stesse.

VARIANTI AL PROGETTO
La realizzazione degli interventi dovrà essere conforme al progetto originario approvato e ammesso a finanziamento. Qualora dovessero subentrare delle motivate necessità di variazione non sostanziale al progetto originario, il soggetto beneficiario  dovrà presentarle al Comune di Jesi prima della scadenza temporale prevista per la realizzazione allegando una nuova relazione e un nuovo e aggiornato piano dei costi o bilancio di previsione. L’amministrazione comunale valuterà la richiesta di variazione verificandone l’ammissibilità.

Per quanto non espressamente indicato nel presente avviso si applica il regolamento comunale vigente approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 66 del 21/03/2002.

Jesi, 27/12/2018

IL DIRIGENTE DELL’AREA
SERVIZI AL CITTADINO
Dr. Mauro Torelli

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità